DOMINIONI EDITORE - LIBRERIA - EDITORE | como - lecco - lago di como - brianza | libri - stampe - souvenirs

DOMINIONI EDITORE

como - lecco - lago di como - brianza

libri - stampe - souvenirs




Auguadra Lorenza

I FRANCESCANI SECOLARI A CERMENATE.

ESTRATTO GRATUITO DEL LIBRO

Leggi
ON LINE

*epub: formato compatibile con tutti gli smartphone, tablet ed eReader


CODICE: S400

Editore: Alessandro Dominioni Editore

pp. 140, cm 17x24, con fotografie.

Anno: 2017

Lingua: italiano

Prezzo: 22,00

Quantità:


NEL 115° anniversario dell’erezione canonica dell’Ordine Francescano Secolare di Cermenate.

A Cermenate, paese in Provincia di Como, i francescani sono di casa.

Ricostruire la storia dell’Ordine Francescano Secolare a Cermenate vuol dire aprire uno spiraglio su una realtà che, in quella comunità, riveste una grande importanza spirituale e sociale sin dalla fine dell’Ottocento.

All’interno del volume l’autrice Lorenza Auguadra ricostruisce con stile inconsueto per un saggio, che si alterna dallo storico al narrativo, la storia del convento francescano e della fraternità di Cermenate.

 

La ricerca ricostruisce e descrive:

- le tappe storiche più importanti dell’Ordine Secolare Francescano di Cermenate e dei due conventi, il primo, Santa Maria in Campo, antico e ormai distrutto, e l’attuale convento del Sacro Cuore;

- gli affreschi della vita di San Francesco: scene non molto conosciute né spesso rappresentate nell’iconografia francescana;

- i personaggi e le curiosità: come il capitolo dedicato al “segreto” legato a un affresco della nuova chiesa del Sacro Cuore, cioè alla ragazza vestita di azzurro affrescata, come particolare, sulla cupola.

Molto coinvolgente è anche il capitolo dedicato alla ricerca dei resti, sparsi per la provincia, dell’antico Convento di Santa Maria in Campo.

 

Queste pagine rivelano un capitolo di storia religiosa, politica e culturale poco conosciuto che fino a oggi rischiava di scivolare nell’oblio dell’inarrestabile trascorrere del tempo. Il risultato è un libro che vuole essere un dono di volti e storie di laici, donne e uomini, che hanno fatto della loro esistenza un atto silenzioso e discreto di amore, un’esperienza umana e spirituale la cui importanza è tanto maggiore quanto più si fa umile e si caratterizza con un’operosità lontana dalla visibilità e da ogni clamore.

 

Breve storia dell’Ordine Terziario Francescano o Ordine Francescano Secolare (OFS)

San Francesco crea l’ordine Francescano Secolare (che fino al 1978 si è chiamato “Terz’Ordine Francescano”) nel 1212 per indicare anche ai fratelli laici che non possono accedere alla vita religiosa – perché, per esempio, sposati – una via per rimanere “nel mondo” e nelle loro case e, al tempo stesso, vivere un’esistenza veramente e profondamente ispirata al Vangelo.

Ed è proprio per questo che si chiama “Terz’Ordine”: dopo il primo, che è quello dei Frati Minori, e il Secondo, che è quello femminile delle Clarisse di clausura.

Il terziario laico non pronuncia i voti di povertà, castità e obbedienza, ma una professione, che viene celebrata con una solenne promessa di vita evangelista che consiste principalmente:

- nel rinnovare le promesse battesimali e della cresima;

- nel dichiarare la propria volontà di vivere il Vangelo alla maniera di san Francesco d’Assisi;

- nella volontà di vivere nel mondo e per il mondo, collaborando alla cosrtuzione di un mondo più fraterno;

- nella volontà di vivere il Vangelo per tutta la vita.

In tutte le nazioni l’OFS si distingue per la vicinanza ai poveri, il servizio e la condivisione con le persone abbandonate e i malati più gravi.

Come lo sguardo del lebbroso, prima scansato e poi lungamente abbracciato da san Francesco, che trasformò la sua esistenza.

Il 14 ottobre 1902 si celebrò l’erezione canonica dell’Ordine Francescano Secolare di Cermenate, oggi ricorre il suo 115° anniversario.

 

SANTA MARIA IN CAMPO. Il convento perduto.

Nel 1493 la piccola chiesetta di Santa Maria in Campo (già luogo di culto dal Trecento), fu ufficialmente e solennemente consegnata ai francescani ed è probabile che già nell’anno successivo papa Alessandro VI desse avvio formale all’attività dei frati a Cermenate.

Dopo secoli di fioritura e di attività instancabile, il convento venne confiscato e chiuso dallo Stato nel 1805, in conseguenza agli editti napoleonici.

Cosa resta dell’antico convento di Santa Maria in Campo: oggi, dove un tempo sorgeva il convento, c’è un paio di piccole attività produttive e un vecchio cortile a forma di quadrilatero, circondato da abitazioni. La struttura non è in buone condizioni e solo alcuni archi lasciano vagamente intuire cosa poteva esserci qualche secolo fa.

Una riproduzione del convento sotto forma di plastico fu realizzata intorno al 1993 dai ragazzi della terza media “Giovanni da Cermenate”, di Cermenate, insieme ai loro insegnanti.

 

 IL CONVENTO DEL SACRO CUORE

Dopo quasi un secolo dalla chiusura dell’antico convento, i francescani tornarono a Cermenate nella frazione Freghera, dove costruirono l’attuale convento del Sacro Cuore. Questo fu possibile grazie al finanziamento di quattro benefattori.

Il convento francescano del Sacro Cuore oggi è lì, fiero del suo passato, impegnato nel suo presente, e proiettato al futuro.

 

L’AUTRICE

Lorenza Auguadra è nata e vive in provincia di Como. Sindacalista, si occupa prevalentemente di prevenzione e sicurezza del lavoro, svolgendo attività di formazione.

Ha scritto poesie che sono uscite in diverse riviste e raccolte.

Ha pubblicato: il diario di viaggio Ho visto sorgere il sole a Sarajevo, in cui prosa e poesia riflette in presa diretta su uno dei più atroci conflitti della fine del secolo scorso (edizioni Àcàrya, Como, 2015); la raccolta di poesie Salmo a sera, e-book (edizioni Pagine, Roma, 2014); la raccolta di fiabe Gelato a colazione (edizioni Italia letteraria, Milano, 1997).



POTREBBERO INTERESSARTI