Paolo Moretti

Sangue e fango

La strage di Erba dalla voce dei parenti delle vittime che, ancora dopo tanti anni, devono sopportare il peso di un ricordo incancellabile e l’invasione di un processo mediatico senza fine.

 

Prefazione di Piero Colaprico.

20,00

Ti serve aiuto? Scrivici direttamente su WhatsApp +39 347 3783594.

ISBN/EAN: 9788898911752

Anno: 2024

Formato: 14x22cm

Nr. pagine: 268

Rilegatura: Brossura

Categorie: , Tag: , , , ,

Descrizione

Un freddo lunedì sera di dicembre Pietro Castagna perde quasi tutta la sua famiglia: la sorella Raffaella, il nipote Youssef, la madre Paola. È una vera e propria strage quella che si consuma nella corte di via Diaz nella cittadina di Erba, in Brianza. L’addio. Il lutto. Le indagini. Il tribunale. Le sentenze.

Questo è il sangue.

Poi il ritorno dei media. Nuovi punti di domanda. I sospetti su Pietro. Le imboscate. Le insinuazioni. La sua discesa negli abissi della depressione.

Questo è il fango.

Paolo Moretti ricompone il puzzle della strage di Erba. Fissa i cardini di una lunga storia giudiziaria e ci mostra, attraverso una lettura rigorosa degli atti, una solida alternativa alla versione innocentista che, negli anni, ha visto cronisti e giornalisti, veri o presunti, tentare di ripulire l’immagine dei coniugi Romano, condannati all’ergastolo come colpevoli di omicidio.

Sangue e fango è un resoconto giornalistico sul caso di cronaca nera più controverso di sempre, ma è soprattutto il racconto umano dei sopravvissuti che, dopo la strage, devono sopportare il peso di un ricordo incancellabile. Pietro tenta la via di una rinascita, cercando di guarire dal dolore e combattendo, giorno dopo giorno, contro le accuse di un processo mediatico che sembra non terminare mai. Perché d’altronde “Da vittima a carnefice, il passo è stato breve. Non necessariamente veloce, visto che sono passati tredici anni dai fatti, ma da quando la prima trasmissione ha buttato lì i dubbi su Pietro, la sua immagine era cambiata radicalmente agli occhi delle persone”.

E quindi, dopo il sangue del massacro, dopo così tanto fango mediatico, come si può trovare la forza di andare avanti?

Fissa il televisore spento, che però gli sembra acceso. Lo schermo gli restituisce l’eco dell’immagine di quel tizio vestito di nero, mentre sibila i suoi sospetti, i suoi dubbi, le sue suggestioni. E i sibili si fanno venticello, come nell’aria de Il barbiere di Siviglia.

L’autore

Paolo Moretti (Como, 1971) muove i primi passi da cronista a Radio Popolare. È corrispondente del “Corriere della Sera” per oltre undici anni prima di approdare al quotidiano “La Provincia” come cronista giudiziario.

Ha scritto romanzi e saggi sul tema della criminalità organizzata. Della strage di Erba, è considerato uno dei massimi esperti del caso perché ne ha seguito tutte le fasi: dalla sera degli omicidi fino a tutti i gradi di giudizio.

Con il collega Stefano Ferrari ha scritto I trenta passi – la vera storia della strage ed è autore per “La Provincia”, con Martina Toppi, del podcast Anime nere.

Sangue e fango
20,00